Tutorial Bebaby parte 1

visibility1243 Views comment1 comments person Posted By: Barbara BeBaby list In: Tutorial

Aghi giusti per un buon rooting!

Molti clienti ci chiedono le differenze tra i vari aghi proposti nel nostro shop. Ebbene in questa piccola guida illustreremo le principali differenze. Tutti gli aghi del nostro catalogo sono Made in Germany. Per sintetizzare le principali differenze possiamo dire che gli aghi si caratterizzano per il un numero che identifica il diametro dell’ago e per il numero di barbe posizionate in differenti modi sull’asta o punta dell’ago. Sono disponibili aghi dalla misura 38 alla 46. Più il numero è alto più l’ago e sottile. Così ad esempio un ago 46 è più sottile di un ago 40 . In generale quindi possiamo dire che un ago con un numero grande è un ago che può eseguire lavori più raffinati ma sicuramente più fragile e soggetto a rotture. Cosa sono le barbe? Sono delle piccole scanalature poste su ogni lato dell’ago che permettono di raccogliere i fili di mohair mentre si inserisce l’ago nel vinile.

Aghi 3 Barbe   Aghi Corona

Foto 1: Aghi a 3 barbe                                                                                Foto 2: Aghi a corona

La foto 1 qui sopra mostra aghi felting ( quindi a tre lati) con tre barbe ( piccoli buchino) per ciascun lato. Ogni modello può presentare un diverso numero di barbe. Più ci sono barbe sull’ago e maggiore è l’inserimento di fili di mohair nel vinile. Le barbe poi differiscono tra loro per tipologia e per dislocazione sull’ago. Possono per esempio disporsi a corona , quindi disposte sullo stesso piano oppure a diverse altezze dalla punta ( qui sopra la foto 2 mostra un ago crown). La scelta dell’ago quindi deve considerare queste caratteristiche dell’ago stesso ma deve essere fatta anche in funzione del tipo di vinile ( esistono diversi gradi di morbidezza ), dal tipo di fibra da inserire nel vinile ( sottile, spessa)e non per ultimo dalla propria tecnica personale . Quindi secondo i casi è meglio preferire un ago più robusto o più sottile senza uno schema ripetitivo. E’ bene ricordare che la differenza tra un rooting di alta qualità e tra un lavoro mediocre è soprattutto una questione di tecnica , ma anche della scelta dell’ago giusto in relazione al lavoro da eseguire che non sempre coincide per tutti . Consigliamo di provare i vari modelli per poter scegliere l’ago più confortevole al proprio lavoro. L’esperienza conta di più della teoria!!

Buon rooting :)

Comments

Grazie per i consigli???? li apprezzo molto
Created On venerdì, 4/09/2020 personPosted By: Erica

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published
Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato January February March April May June July August September October November December